Karate Donna 2018-04-20T14:34:59+00:00

IL KARATE PER DONNE E LA DIFESA PERSONALE

Uno dei falsi miti vuole le donne come  fisicamente inadatte alla pratica  delle arti marziali, pregiudizi che  vogliono le arti marziali come  discipline adatte solo ad un pubblico maschile. Nie nte di più assurdo! Sempre più donne di ogni età  si avvicinano e si appassionano alla nostra disciplina,  ma nonostante questo sono  ancora molte quelle che  ne restano lontane solo perché influenzate da informazioni errate. Nel Karate  la forza fisica non conta.  Le tecniche apprese insegnano a non opporre mai forza alla forza ma a sfruttare l’attacco dell’avversario per neutralizzarne la pericolosità.
L’allenamento costante favorisce l’acquisizione di un corpo sano e flessibile e accresce la fiducia in se stessi, conferendo calma  e serenità e rendendo così inutile ogni esibizione di forza.
Il Karate  non è solo pratica  fisica, è una disciplina attraverso la quale  si prende coscienza dello stretto  legame tra corpo e psiche, si avverte il legame causale tra i movimenti del corpo e la propria personalità ed è per tutti, uomini e donne, un’occasione per iniziare un viaggio alla scoperta di se stessi.
Se è vero che  gli uomini sono  per natura fisicamente più forti, le donne sono  in genere più veloci e più sciolte,  due caratteristiche che  nel Karate  sono  a dir poco fondamentali e ben più importanti della forza fisica. Per contestare poi l’errata  convinzione che  la pratica  del Karate possa compromettere la femminilità basterebbe semplicemente osservare le ragazze che praticano da molti anni insieme a noi per rendersi conto  dell’assurdità di tale affermazione.
Per una ragazza è essenziale imparare le Arti Marziali: oltre al fatto che  servono all’autodifesa di cui si può sempre aver  bisogno.

LA DIFESA PERSONALE AL FEMMINILE

Oggi le città, devono misurarsi con il problema della sicurezza urbana, che  è ormai diventato un fenomeno sociale imponente; esiste specialmente da parte  delle donne una richiesta di sicurezza urbana, che  non può essere trascurata laddove sicurezza sta  per spazio dove poter coltivare i propri diritti individuali e collettivi.

Cos’è la Difesa Personale?

La Difesa Personale è sapere prevenire, perché sarebbe importante prevenire il possibile, reagire all’inevitabile e sopportare ciò da cui non ci si può difendere. “Partendo dalla considerazione che  la sicurezza è frutto della capacità di percepire in ogni momento il potenziale pericolo è molto importante, in primo luogo l’acquisizione di un corretto atteggiamento mentale: innalzamento della soglia di vigilanza,  prevedere i possibili rischi, conoscenza dei propri punti deboli, ecc..
Dal punto di vista strettamente tecnico  la Difesa Personale è lo sviluppo della reattività,  studio dei punti vulnerabili di un aggressore, presa di coscienza delle “armi” naturali del proprio corpo, allenamento su situazioni  tipo e alla possibilità  di difendersi con oggetti  di uso  quotidiano, quali: ombrello,  cinture,  ecc..
Inoltre, è importante non vincere  la paura (anche perché scientificamente impossibile), ma piuttosto  controllarla,  per far sì che  questa non si trasformi in panico,  diventando una condizione nociva non solo ai fini della difesa  personale ma anche in occasione di un colloquio di lavoro o di un esame scolastico.

PERCHÉ STUDIARE DELLE TECNICHE DI DIFESA PERSONALE:

Farsi gli affari propri, ed essere cortese sempre, sarebbero due delle regole  principali per evitare qualsiasi colluttazione, problema, diverbio violento. Se questi  principi si potessero scrivere in cielo in tutte le lingue, probabilmente il mondo  sarebbe un posto  migliore. Purtroppo però,  anche per chi segue queste regola  auree, non è sempre dato  evitare  i guai.
Lo squilibrato,  il delinquente, lo strafottente del volante  che  tollera chi gli sbarra la strada, ecco che una colluttazione, o perlomeno un diverbio a forte componente degenerativa può capitare in qualsiasi momento della giornata.

AVERE UN ATTEGGIAMENTO DI ALLERTA VUOLE DIRE:

acquisire consapevolezza della situazione, che  è la base della Difesa Personale. Questo perché se non osserviamo ciò che  ci sta  attorno  molto probabilmente verremo sempre presi di sorpresa da eventi improvvisi e violenti quali aggressioni, oppure non saremo in grado  di percepire per tempo  i segnali, i dettagli,  premonitori  di una situazione che  potrebbe degenerare in un’aggressione.
La difesa  personale ha come  finalità il raggiungimento di un grado  d’abilità nel difendersi, la capacità d’elaborazione di una strategia di azione che  tiene conto  di tutti i dati acquisiti con l’esperienza, scegliendo tra le molte, la soluzione più originale ed efficace  al momento (adattabilità).
L’approccio all’insegnamento di Difesa Personale è basato sullo studio di tecniche molto semplici ma molto efficaci, applicabili da chiunque, anche senza aver  avuto  precedenti esperienze marziali o sportive.